Indagine sulla soddisfazione dell’utenza, ottima prova di SIA

Con un indice complessivo di soddisfazione degli utenti pari a 89,2 su 100, SIA risulta essere l’azienda di igiene urbana più apprezzata dall’utenza all’interno del gruppo GEST, che gestisce i servizi ambientali dell’Ambito territoriale n. 2 della regione Umbria, del quale SIA fa parte, insieme a GESENU, ECOCAVE e TSA. Il dato emerge dall’indagine sul grado di soddisfazione dell’utenza che viene fatta ogni due anni da una società specializzata (Cerved), attraverso interviste ad un campione rappresentativo di utenti, e si inserisce in un quadro di per sé già positivo, che colloca anche GEST, nel suo complesso, al di sopra della media nazionale di apprezzamento dei cittadini per i servizi legati alla raccolta e smaltimento dei rifiuti.

La performance di SIA risulta particolarmente buona nei servizi del porta a porta e delle stazioni ecologiche. Un ottimo apprezzamento anche per quanto riguarda l’indice relativo ai rapporti e contatti con l’utenza e per la pulizia di strade e marciapiedi.

Da segnalare che il risultato di SIA, e di GEST nel suo complesso, per il 2020, va considerato in ogni caso ancora più significativo in positivo in quanto c’è da tenere conto, come peraltro sottolineato dalla stessa agenzia che ha effettuato la rilevazione, del contesto in cui si è operato, ovvero in piena emergenza sanitaria. Da un lato, infatti, abitudini e stili di vita dei cittadini sono stati modificati dal Covid, dall’altro i gestori hanno dovuto rimodulare molti servizi, dall’accesso alle isole ecologiche, con evidenti disagi per gli utenti, alla raccolta dei rifiuti dei soggetti infettati o in quarantena, alla limitazione delle interazioni dirette con il pubblico. Tutti aspetti che tratteggiano quella che è una situazione eccezionale e quindi poco confrontabile con quella normale degli anni passati.

“Se, pur in un anno eccezionale e tra maggiori difficoltà – commenta il presidente di SIA, Francesco Montanaro – SIA emerge e riesce a mantenere un alto livello di qualità complessiva del servizio, un’eccellenza in Umbria, il merito appartiene ai dipendenti di questa azienda che proprio in una fase storica, per tutti più difficile, hanno ancora una volta dimostrato professionalità e spirito di servizio. Il mio grazie, a nome di tutto il Consiglio di amministrazione, va quindi a loro e ai soci dell’azienda, a partire da quelli pubblici con i quali abbiamo in questi mesi portato avanti un ottimo lavoro e una stretta collaborazione per rispondere al meglio alle tante diverse esigenze che a livello locale si presentano. Naturalmente, se la maggiore parte degli utenti riconoscono un alto gradimento per il lavoro di SIA è anche perché la stessa utenza, nel suo complesso, è attenta e partecipe allo sforzo collettivo per realizzare una corretta raccolta differenziata e una sempre più responsabile tutela dell’ambiente. Quindi grazie anche a tutti i cittadini per la crescente consapevolezza che dimostrano su un tema, quello della gestione dei rifiuti, molto delicato”.

Grande soddisfazione per i risultati di questa indagine è espressa anche dal sindaco di Marsciano Francesca Mele che, nel ringraziare l’azienda per la qualità del lavoro che sta svolgendo, sottolinea come “la capacità di esprimere, con i propri dipendenti, un alto livello di professionalità e di orientare lo sviluppo aziendale verso una maggiore efficienza, innovazione e aderenza alle dinamiche che caratterizzano i territori serviti è proprio uno degli aspetti che la nuova governance guidata dal presidente Francesco Montanaro, in pieno accordo con il Comune, sta valorizzando e potenziando”.

L’indagine ha anche rivelato alcuni punti dove l’azienda interverrà con gli accorgimenti necessari ad incrementare ancora di più la soddisfazione degli utenti, migliorando alcuni aspetti dei servizi svolti. “Aspetti che, per quanto non di grande entità – spiega Francesco Montanaro – capiremo come implementare, per non lasciare al caso nemmeno i più piccoli dettagli. Del resto, stiamo già lavorando anche su tanti altri ambiti sempre nell’ottica di poter migliorare i servizi nell’interesse esclusivo della comunità. Vogliamo poter rappresentare un punto di riferimento a livello regionale in termini di efficienza e qualità, mantenendo un forte radicamento nei territori in cui operiamo e in questo modo partecipare da protagonisti alla costruzione di un’ottima qualità della vita per tutta la popolazione”.