Premiate le scuole del territorio che hanno partecipato al progetto didattico RAEE LAB.

Con le premiazioni del concorso fotografico Raee pics, che si sono svolte la scorsa settimana, si è concluso il progetto didattico 2020/2021 promosso da Sia, insieme ai Comuni interessati, nelle scuole del territorio servito dall’azienda. Al centro del progetto, quest’anno, sono stati i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE). I circa 2.000 studenti che vi hanno preso parte hanno potuto partecipare a laboratori online e a tour virtuali in cui gli è stato mostrato come questi rifiuti vengono recuperati, con una filiera che parte proprio dai Centri di raccolta gestiti da Sia e presenti a Deruta, Marsciano e Olmeto. A conclusione di queste attività c’è stata, appunto, la premiazione degli elaborati fotografici che gli studenti sono stati invitati a realizzare coerentemente con gli obiettivi del percorso didattico.

“Obiettivi – spiega il presidente di Sia Francesco Montanaro – che, chiaramente, non si limitano a mostrare come smaltire correttamente un rifiuto, in questo caso le apparecchiature elettroniche, ma che consistono piuttosto nel contribuire a formare nei nostri giovani una vera e propria coscienza ambientale che sia in grado, questo sì, di tradursi in comportamenti concreti, in abitudini quotidiane. Azioni che vanno dalla riduzione dei rifiuti al loro riuso o alla loro valorizzazione per la produzione di altri prodotti o di energia, sempre nel rispetto dell’ambiente. Ringrazio quindi ancora una volta le scuole e i docenti per la disponibilità e l’impegno profuso nel partecipare alle attività formative che Sia propone ogni anno avvalendosi del prezioso contributo di un team, per la realizzazione dei progetti didattici del gruppo Gesenu, coordinato da Laura Marconi”.